Cerca

Come trasmettere valori ai tuoi figli

In cucina si possono trasmettere valori?


Certo! La cucina fa parte della quotidianità ed è proprio lì, nella vita di tutti i giorni, che trasmettiamo, attraverso l'esempio, valori che accompagneranno i nostri figli per tutta la vita.


Quali sono?


Oggi voglio parlarti di questi alcuni valori che si possono trasmettere attraverso la cucina (e non solo):


LA GRATITUDINE

Un bambino grato sarà un adulto felice. Darà importanza a ciò che ha e non a ciò che gli manca. A volte sembra scontato, ma ringraziare un bambino per ciò che sta facendo sarà molto importante e di esempio, soprattuto per quando sarà adolescente.

Prova a dire GRAZIE a tuo figlio mentre sta girando la salsa o mentre sta apparecchiando la tavola. Grazie per il dolce che ha provato a preparare.

Vedrai che naturalmente anche lui imparerà a ringraziare.


IL RISPETTO

Degli ingredienti, di se stessi e degli altri. Gli ingredienti hanno un valore importante perché ci nutrono e non devono essere buttati. Dietro ad ogni ingrediente c'è una storia fatta di lavoro e rispetto della natura che ci dona il cibo. Puoi parlare ai tuoi figli della storia della farina, da dove arriva, cosa fa il contadino.

In cucina si impara anche a rispettare se stessi e gli altri. Da una parte capendo cosa piace e non piace rispettando i gusti di tutti.


IL CORAGGIO

Affrontando le paure e le difficoltà che inevitabilmente si presentano durante una ricetta così come nella crescita. Bisogna avere coraggio per affrontare la paura di sbagliare, la paura di non essere capace e mettersi in gioco.


L'OTTIMISMO

Fondamentale per affrontare la vita e trovare sempre una soluzione davanti alle difficoltà. Essere ottimisti vuol dire avere la capacità di concentrarsi sulle soluzioni e non sui problemi. Se un impasto è appiccicoso puoi insegnare a tuo figlio a trovare una soluzione con ottimismo.

Ricordati che tu sei il suo esempio e lo aiuterai a diventare un adulto ottimista.


LA RESPONSABILITÀ

Delle sue azioni, capendo che ad ogni azione corrisponde sempre una conseguenza.

In cucina può apprendere il senso di responsabilità in tantissime circostanze. La responsabilità nel portare a termine un compito come ad esempio mescolare affinché il sugo non attacchi, fare le polpette, preparare un dolce, ecc. I bambini che sono stati responsabilizzati, da adulti saranno più autonomi ed avranno più buon senso.


LA COLLABORAZIONE

In una famiglia i COMPITI vanno sempre suddivisi.

Quante cose ci sono da fare in cucina! Preparare la cena, il pranzo, una torta per un evento speciale, ma anche pulire, lavare i piatti e riordinare.

Sono dell'idea che in una famiglia i compiti debbano essere suddivisi per collaborare in modo positivo e propositivo e creare momenti felici in famiglia.


E tu?

Cosa ne pensi?

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti